Johann Sebastian Bach
Passione Secondo Giovanni BWV 245

DATE

12
Aprile
2022

Bassano di Grappa

13
Aprile
2022

Mantova 

15
Aprile
2022

Verona

La Passione secondo Giovanni, che rientra fra i sommi monumenti sonori di Johann Sebastian Bach, vide la luce nel periodo in cui il musicista ricopriva l’incarico di “Cantor et Director Musices” in quel di Lipsia. Non solo docente di canto, dunque, ma in più organizzatore e compositore di musica sacra per le due principali chiese della città.

Anche questa esperienza – come quella precedente, seppur molto diversa, fatta alla corte di Cöthen – fu per lui estremamente stimolante.
Basti pensare che durante la lunga permanenza a Lipsia Bach dovette sovrintendere all’esecuzione di ben 26 Passioni del Venerdì Santo: alcune di sua composizione, altre frutto del lavoro di musicisti come Telemann e Händel.

La Johannes-Passion venne sicuramente eseguita a partire dal 1724 in almeno quattro occasioni e in altrettante diverse versioni.

Andrea Marcon, direttore

Coro del Friuli Venezia Giulia

Julia Kirchner - soprano

Carlos Mena - controtenore

Jakob Pilgram - tenore

Christian Wagner - basso