Andrea Marcon direttore
Coro del Friuli Venezia Giulia
Miriam Feuersinger – soprano
Lea Müller – mezzosoprano
Carlos Mena – controtenore
Jakob Pilgram – tenore Josè
Antonio Lopez – baritono

 

Martedì 20 Dicembre 2022

Ore 20:30

Ferrara, Cattedrale di San Giorgio Martire
Ingresso gratuito

Mercoledì 21 Dicembre 2022

Ore 20:30

Verona, Cattedrale Santa Maria Assunta
Ingresso gratuito

Giovedì 22 Dicembre 2022

Ore 20:30

Belluno, Duomo Cattedrale di San Martino
in collaborazione con il Circolo Culturale Bellunese 
Ingresso gratuito

Venerdì 23 Dicembre 2022

Ore 20:30

Vicenza, Basilica dei S.S. Felice e Fortunato
Ingresso gratuito
 

Sono passati poco meno di 180 anni da quando venne finalmente pubblicata in tutte le sue parti la Messa in si minore per soli, coro e orchestra di Bach. Ed è proprio dall’edizione a stampa del 1845 che l’opera si guadagnò l’appellativo di Hohe Messe – Grande Messa – con la quale oggi viene comunemente chiamata.

Lavoro monumentale, per certi versi enigmatico e di sicuro fascino, la Messa è ancor più sorprendente se si considera che in realtà non nacque come un unicum, ma è una sapiente aggregazione di brani che Bach compose nell’arco di almeno 25 anni: dal 1724 al 1749.

Che si sia credenti o meno, la Messa rappresenta uno di quei tesori dell’Umanità che tutti dovremmo ascoltare almeno una volta nella vita.

Programma

Johann Sebastian Bach
Messa in Si minore BWV 232